Iscriviti! Accesso

Iswari SuperFood

Salute | Iswari ©

Colesterolo E Trigliceridi

Cos’è il colesterolo e cosa sono i trigliceridi?


Il colesterolo non è per forza qualcosa di negativo: è un composto organico che si trova naturalmente nel nostro organismo, dove svolge moltissime funzioni essenziali. Il colesterolo è una molecola della famiglia dei lipidi e della classe dei steroli. È un componente centrale della membrana cellulare ed è indispensabile per la sintesi della vitamina D, degli ormoni steroidei e degli acidi biliari.

I trigliceridi sono i grassi presenti nel sangue e sono il tipo di grasso maggiormente presente negli alimenti. I trigliceridi rappresentano i principali componenti del tessuto adiposo, cioè della massa grassa del nostro corpo. Vengono accumulati per due motivi: servono come riserva energetica e come isolamento termico. L’organismo converte in trigliceridi qualunque caloria ingerita ecceda il fabbisogno immediato. I trigliceridi vengono poi immagazzinati nelle cellule adipose per essere rilasciati dagli ormoni in caso di bisogno energetico.


Colesterolo alto e trigliceridi alti: quali sono i valori?


Il colesterolo ha un ruolo di primaria importanza nel funzionamento del nostro organismo, ma al di sopra di un certo valore comincia a rappresentare una seria minaccia per la nostra salute. Quasi il 90% del colesterolo presente nel nostro corpo viene sintetizzato dal fegato, dal surrene e dalle ghiandole sessuali. Il restante 10% circa dipende dall’alimentazione. Il colesterolo alto, chiamato anche ipercolesterolemia, si verifica quando le concentrazioni nel sangue sono superiori ai 200/250 mg/dl circa.

I trigliceridi alti rappresentano un’elevata concentrazione di lipidi nel sangue e viene definita come ipertrigliceridemia. Al di sopra del valore di 200 mg/dl, i trigliceridi vengono considerati alti.


Colesterolo HDL e Colesterolo LDL: cosa sono?


Il colesterolo è un grasso e per poter circolare nel sangue deve legarsi ad alcune specifiche proteine, chiamate lipoproteine. Quasi l’80% del colesterolo si lega alle lipoproteine a bassa densità, sviluppando il colesterolo LDL, o colesterolo cattivo. Viene chiamato così perché questo colesterolo tende ad accumularsi sulle pareti interne delle arterie, fino a ostruirle. In questi casi estremi si possono verificare danni al cuore o al cervello, provocando infarti o ictus.

Il colesterolo buono è quello che si lega alle lipoproteine ad alta densità, creando il colesterolo HDL, che ripulisce le arterie dal colesterolo cattivo. Il colesterolo buono dovrebbe rappresentare non meno del 30% di quello totale.


Colesterolo e trigliceridi: differenze e connessioni?


Colesterolo e trigliceridi sono entrambi lipidi, cioè grassi. Tuttavia non vanno confusi: il colesterolo è un grasso di tipo steroideo, mentre i trigliceridi sono molecole di glicerolo alle quali si attaccano tre molecole di acidi grassi. Da qui il  nome di trigliceridi. 

Oltre a provenire dalla stessa famiglia di grassi, colesterolo e trigliceridi possono portare alle medesime conseguenze in caso i rispettivi valori superino i livelli di soglia. Colesterolo alto e trigliceridi alti aumentano il rischio cardiovascolare, ovvero la possibilità di sviluppare malattie al sistema cardiocircolatorio.


Sintomi e conseguenze dell’ipercolesterolemia e dei trigliceridi alti


Le due condizioni non presentano direttamente dei sintomi, ma a lungo termine possono favorire lo sviluppo di malattie cardiovascolari, arteriosclerosi e malattie del pancreas. Le conseguenze possono essere molto pericolose e le due condizioni rientrano in quella che viene definita come Sindrome Metabolica, particolarmente diffusa nel mondo Occidentale. Questa condizione è caratterizzata dalla compresenza di almeno 3 di questi fattori:

Iperglicemia;

Ipertensione;

Ipertrigliceridemia;

Ipercolesterolemia;

Obesità.


Quali sono le cause di colesterolo alto ipertrigliceridemia?


Sovrappeso o obesità

Sedentarietà

Abitudini alimentari scorrette

Abuso di alcol

Diabete

Ipotiroidismo

Fattori genetici

Fumo

Assunzione di alcuni particolari farmaci


Come abbassare il colesterolo e i trigliceridi


In alcuni casi per ristabilire i valori normali di questi lipidi, bisogna ricorrere a delle cure mediche specialistiche, ma nella maggior parte delle persone queste condizioni dipendono dalle abitudini di vita. L’alimentazione e il movimento sono i due fattori principali capaci di abbassare il colesterolo e i trigliceridi. 

Eliminare l’alcol e il fumo e riportare il peso corporeo a livelli ottimali sono i modi migliori per prevenire conseguenze spiacevoli e azzerare i rischi per la salute. Un’alimentazione bilanciata, ricca di fibre, frutta, verdura, legumi e cereali integrali deve essere accompagnata da una regolare attività fisica. Ecco cosa fare:

Dimagrire: perdere il tessuto adiposo in eccesso riduce il rischio cardiovascolare;

Ridurre le porzioni: le calorie in eccesso vengono convertite in trigliceridi;

Eliminare lo zucchero raffinato e ridurre i carboidrati semplici;

Evitare i grassi saturi e preferire quelli monoinsaturi;

Consumare più fibre;

Ridurre le proteine animali e preferire quelle vegetali.


Alimentazione: i superfood contro i trigliceridi alti e il colesterolo


In caso di colesterolo alto o ipertrigliceridemia è particolarmente importante ristabilire una percentuale corretta di massa grassa. È evidente, quindi, come l’alimentazione rivesta un ruolo centrale nella prevenzione e nella cura di queste condizioni pericolose per la salute. I superfood possono essere di grande aiuto in queste circostanze, poiché utili nella perdita di peso e nell’integrazione naturale di alcune sostanze utili per “ripulire” le arterie.

La vitamina B3 e gli Omega-3 sono cruciali in questo senso, ma anche le fibre sono importantissime. Al posto dello zucchero bianco si possono utilizzare diverse alternative sane.

Zucchero di Cocco: è lo zucchero più sostenibile al mondo; è sano e ha un gusto delizioso.

Xilitolo: dolcificante naturale sano e a basso indice glicemico.

Risveglio di Buddha: mix per la prima colazione in grado di nutrire e saziare senza apportare eccessive calorie. Ricchi di minerali, vitamine e Omega-3, sono ottimi per perdere peso.

Avena Germogliata: tutta la nostra gamma apporta una grande quantità di fibre e aiuta a dimagrire favorendo il senso di sazietà.

Semi di Chia: ricchi naturalmente di Omega-3, sono utili per ripulire le arterie.

Mix Omega 3: come dice il nome stesso, è un integratore naturale e sano di questi preziosi acidi grassi essenziali.

Canapa: i Semi di Canapa, le Fibre della Canapa e le Proteine della Canapa sono ottime fonti naturali e bilanciate di Omega 3 e 6, ricche di fibre e proteine vegetali non tossiche per il fegato.

Matcha: il tè verde aiuta a ridurre il colesterolo, in particolare quello cattivo.