Iscriviti! Accesso

Iswari SuperFood

Salute | Iswari ©

Sistema Immunitario

Il nostro sistema immunitario è una complessa rete di meccanismi chimici e biologici che si sono evoluti nel corso di migliaia di anni per difendere il nostro corpo dalle minacce alla sua salute e alla sopravvivenza. Durante i cambiamenti stagionali, o durante i periodi di stress, è molto importante prendersi cura del nostro sistema immunitario in modo che funzioni in modo ottimale e ci protegga dalle malattie stagionali come raffreddori, tosse e altri virus o batteri.


Cosa indebolisce il nostro sistema immunitario?

La risposta è semplice: ci sono diversi fattori che influenzano il nostro sistema immunitario, tuttavia possiamo identificare le cause più comuni. Il ritmo frenetico della vita quotidiana e lo stress che ne deriva creano tensione in tutto il nostro corpo, indebolendo le nostre difese naturali. Se oltre a questi fattori, seguiamo una dieta squilibrata in un contesto di vita sedentaria, il nostro organismo ne risentirà.

Questo insieme di abitudini malsane caratterizza sempre più lo stile di vita moderno che spesso ci porta a un costante stato di debolezza e vulnerabilità. Mettendo il nostro corpo sotto stress, lo esponiamo quindi a innumerevoli minacce per la nostra salute fisica e psicologica.


Come rafforzare le difese immunitarie del nostro corpo?

Vitamina C: uno stimolante del sistema immunitario e molto di più

Sappiamo tutti che il modo migliore per rafforzare il nostro sistema immunitario è assumere vitamina C. La natura ci offre aiuto tutto l'anno fornendoci frutta e verdura con un alto contenuto di questa sostanza. Alcuni degli alimenti naturalmente ricchi di vitamina C sono fragole, agrumi e anche verdure come il cavolo e i broccoli e persino i pomodori.

Tuttavia, la vitamina C, sebbene essenziale per la nostra salute, non è prodotta dal nostro corpo. Pertanto, per consumare la quantità necessaria di vitamina C, dobbiamo fare affidamento su una dieta equilibrata.


Quanta vitamina C dobbiamo prendere ogni giorno?

Ci sono molte opinioni diverse: secondo il parere medico, 60/90 mg in media al giorno per un adulto sarebbero sufficienti. Ma ci sono alcuni medici che suggeriscono una quantità molto più elevata. Linus Pauling, premio Nobel per la chimica nel 1954, ha suggerito dosi giornaliere di 1.200 mg! Fu il primo scienziato americano a suggerire che la vitamina C potesse essere usata per rafforzare il sistema immunitario e trattare i raffreddori.

Una ricerca condotta dal gruppo Cochrane nel 2007 ha dimostrato che un'elevata assunzione di vitamina C (da 200 a 1.000 mg) può ridurre l'insorgenza dell'influenza negli atleti fino al 50%.


Ma come funziona la vitamina C nel nostro corpo?

Una volta che la vitamina C viene ingerita attraverso il cibo, viene assorbita nell'intestino e poi passa nel nostro sangue. Le vitamine sono micronutrienti essenziali per garantire l'efficienza del nostro sistema immunitario. La vitamina C, in particolare, aiuta i globuli bianchi a combattere le infezioni, stimola la produzione di fagociti nelle cellule e migliora il funzionamento dei linfociti T. I fagociti sono utilizzati per combattere gli agenti patogeni, mentre i linfociti T sono cellule chiave del nostro sistema immunitario.


Prodotti Iswari ad alto contenuto di vitamina C:

Camu Camu & Acerola: In questo prodotto offriamo il potere nutrizionale di entrambi i superfood, con una combinazione del 70% di Camu Camu e il 30% di Acerola. Questa miscela combina i benefici di questi due frutti - noti per essere le maggiori fonti di vitamina C del pianeta - fornendo, per ogni dose suggerita, il 310% di AR** di questo nutriente!


Baobab: Questo superfood africano è noto per le sue straordinarie proprietà nutrizionali, come l'elevato contenuto di vitamina C, ma anche di minerali e fibre. Ottimo per nutrire la nostra flora batterica intestinale.


Bacche di Goji: sono i piccoli frutti di una pianta di origine asiatica, simile a un arbusto, parente del pomodoro. Dovendo resistere alle temperature più severe ad alta quota, queste bacche sviluppano enormi quantità di antiossidanti per proteggersi. Sono molto ricche di vitamina C


Funghi Reishi: questo fungo miracoloso è usato nella medicina tradizionale cinese, è conosciuto da migliaia di anni per le sue proprietà benefiche per il sistema immunitario, anche grazie alla sua abbondanza di vitamina C!


Antiossidanti e sistema immunitario

Un organismo soggetto a uno stato di stress prolungato presenta difese immunitarie insufficienti per una protezione efficace contro le minacce. Il nostro corpo produce naturalmente diversi tipi di antiossidanti, tuttavia questi possono non essere sufficienti per recuperare il nostro sistema da una situazione problematica.

Studi scientifici dimostrano che un'assunzione regolare di antiossidanti ha indubbiamente un impatto positivo sulla prevenzione dello stress ossidativo e quindi dei suoi effetti dannosi. Oltre a questo effetto, gli antiossidanti promuovono anche un aumento dell'efficacia delle cellule immunitarie.


Prodotti Iswari ad alto contenuto di antiossidanti

L'assunzione regolare e raccomandata di antiossidanti può essere garantita attraverso alimenti sani e nutrienti come la Spirulina e la Chlorella, le incredibili bacche di Acai, così come il Matcha e l'Erba di grano in polvere.


Spirulina: È una delle alghe più famose al giorno d'oggi, ma non solo, perché è anche una delle più nutrienti! Ha un contenuto di ferro estremamente elevato e contiene molti altri minerali, vitamine e antiossidanti. È senza dubbio un'ottima opzione per rafforzare il sistema immunitario.


Chlorella: è la più grande fonte di clorofilla del pianeta e uno dei più grandi alimenti antiossidanti che la natura ci offre.


Açaí: Queste bacche viola dell'Amazzonia si distinguono da tutti gli altri frutti per il loro enorme contenuto di antiossidanti. Sono una bomba di benefici per le nostre difese immunitarie.


Matcha: è la varietà di tè verde più ricca di antiossidanti, grazie alle proprietà delle giovani foglie della pianta, che vengono lavorate a freddo e macinate finemente - massimizzando l'assorbimento delle loro proprietà. È l'opzione perfetta per una bevanda calda, in grado di rinvigorire le nostre barriere difensive.


Erba di grano: è innegabile che i germogli sono ricchi di antiossidanti. L'erba di grano è un esempio perfetto, poiché i germogli di questo cereale vengono raccolti all'inizio della loro germinazione, prima che sviluppino il glutine. Questa caratteristica rende questo superfood adatto per celiaci e intolleranti.


Curcuma: quello che ancora non conosciamo

Uno studio scientifico del 2007 ha dimostrato come il principio attivo di una spezia famosa e comune possa rafforzare il nostro sistema immunitario per ridurre il rischio di sviluppare molte malattie. Non ci riferiamo ai semplici raffreddori o all'influenza, ma a malattie con rischi intrinseci più elevati, come l'asma, l'artrite, il diabete, l'Alzheimer, l'aterosclerosi o anche il cancro.


A conferma di questo studio, il Journal of Clinical Immunology ha pubblicato un articolo in cui due ricercatori medici hanno spiegato la correlazione tra questa spezia gialla e i benefici che fornisce al nostro corpo e quindi l'impatto che ha sulla nostra salute.


Parliamo della curcuma, la spezia che tutti noi riconosciamo come la base del curry indiano.

Conosciuto anche come "zafferano indiano", questa piccola radice visivamente simile allo zenzero contiene diverse virtù: è ricca di vitamine e minerali, ma la sua particolarità deriva dalla curcumina, il suo principio attivo.


Questo costituente della curcuma ha reso famosa questa radice come potente e naturale antinfiammatorio, ma è anche studiata dalla comunità scientifica per le sue enormi proprietà curative a diversi livelli.


Curcuma: Qual è la dose? E come ingerirla?

Si raccomanda generalmente una dose giornaliera di 5 g di curcuma, l'equivalente di un cucchiaino da tè di questa spezia. Tuttavia, dobbiamo prestare attenzione alla scarsa assimilazione della curcuma da parte del nostro corpo. Pertanto, ci sono alcuni suggerimenti che migliorano questo assorbimento:


- La curcumina (il principio attivo della curcuma) è liposolubile, quindi la sua ingestione deve essere fatta in combinazione con alimenti con un certo contenuto di grassi. Bastano poche gocce di olio di cocco o di burro di cacao per favorirne l'assimilazione.

- La curcumina si attiva solo in presenza di piperina, la sostanza attiva del pepe nero. Questo è il motivo per cui queste due spezie sono spesso combinate, cioè nel curry! Un piccolo pizzico è sufficiente, ma indispensabile.

- La curcuma non deve essere cotta per periodi molto lunghi e ad alte temperature, per evitare di perdere le sue proprietà.

- È essenziale che la curcuma sia di origine biologica e che venga trattata correttamente. Qualsiasi curcuma coltivata in modo intensivo e che utilizza pesticidi e acqua inquinata non offrirà i suoi benefici allo stesso modo a causa del suo basso contenuto di vitamine, minerali e, soprattutto, curcumina.


Il modo migliore per gustare il gusto e le proprietà della curcuma è il latte d'oro. Questa ricetta ayurvedica prevede la preparazione di una bevanda vegetale calda con un cucchiaino di curcuma, un pizzico di pepe nero, mezzo cucchiaino di cannella e un po' di olio di cocco, e può essere eventualmente dolcificata con miele biologico. Questo è un antico segreto per il continuo rafforzamento del sistema immunitario.